banner

Scontrino Telematico 2018: addio alle fatture, ecco come funziona

Scontrino telematico - Dimar Service - Napoli

Scontrino Telematico 2018: addio alle fatture, ecco come funziona

Ogni dispositivo ha la sua fisiologica evoluzione. Dopo aver assistito negli ultimi anni ai passi giganti del mondo della tecnologia in ogni campo, è arrivata anche la rivoluzione nel mondo del commercio. La novità già avviata lo scorso anno ma che avrà la sua larga diffusione in questo 2018 è lo scontrino digitale. Un nuovo strumento che consentirà di poter dire addio a scontrini ricevute mediante l’utilizzo di nuovi registratori di cassa telematici. Andiamo dunque ad analizzare in cosa consiste lo scontrino telematico e quello che può essere il suo utilizzo. Dimar Service è sempre all’avanguardia con le novità presenti sul mercato e può già offrire diverse opzioni per registratore telematici.

Cos’è lo scontrino telematico?

Lo scontrino digitale scontrino telematico al momento è un obbligo previsto solo per la grande distribuzione ma che molto probabilmente sarà esteso anche agli altri esercizi commerciali già nel 2018. Questo nuovo strumento consentirà diverse migliorie.

  • Stesso discorso per il rimborso dell’iva che sarà dunque anticipato.

Come funziona lo scontrino telematico

L’avvento dello scontrino digitale che andrà a sostituire quello cartaceo, insieme al Pos obbligatorio rappresentano gli interventi anti-evasione. Tale novità sarà emessa quindi da nuovi registratori di cassa telematici che trasmetteranno ogni dato direttamente all’Agenzia delle Entrate. In questo modo si preserverà la garanzia dei prodotti ma non solo. Si verrà infatti a creare una sorta di archivio generale che conserverà quelli che sono i dati più importanti sia per il venditore che per il cliente.

Scontrino telematico: addio a fatture con nuovi sistemi di cassa

Nonostante questa novità sia obbligatoria solo per la grande distribuzione, anche i privati possono già optare per questa soluzione. Per aderire all’iniziativa sarà necessario l’acquisto di registratori telematici omologati. Questi trasmetteranno in via telematica l’incasso giornaliero all’Agenzia delle Entrate. Tale procedura consentirà di dire addio a scontrini fatture cartacee. Il negoziante non dovrà più rilasciare alcun documento di spesa al cliente, salvo sua espressa richiesta.